Sito Ufficiale del Mensile di informazione del "Municipio Montesacro" Edito e Diretto da Roberto Borgheresi

Home | News | Rubrica | Forum | Contattaci | Mappa



Questa è la sezione Informatica

Ultimo Articolo

Microsoft ha deciso di dedicarsi all'open source?!
27/07/2014 16:03:03

Microsoft è noto per mantenere i relativi segreti di programmazione per sé. Ma sotto il CEO Satya Nadella, il creatore di colossi proprietari come Windows e Microsoft Office, sta cominciando a presentarsi nel mondo del software open-source, dove il codice è pubblico e chiunque lo può vedere, prendere in prestito e modificare.

Alla fine dello scorso anno, Microsoft ha finalmente aperto un account su Github, la piattaforma de-facto che i programmatori software usano per la condivisione e lavorare sul codice open-source realizzato. "Microsoft è cambiata come azienda e sta diventando più aperta nel modo in cui collabora con gli altri", queste sono state le parole del CEO di Microsoft.

Coomunque, Microsoft si è, in qualche modo, orientata per l'open source già da tenoi, rilasciando molti progetti open-source sulla propria CodePlex, anche se in questo momento è molto meno popolare di GitHub. Inotre, Microsoft ha avuto una presenza sparsa su GitHub per qualche tempo tramite MS Open Tech, una società interamente controllata di Microsoft che funziona attravesro l'open source.

Ma la società nel suo complesso non è mai stato pienamente impegnata in esso, come i suoi coetanei big-tech: Google e Facebook. (Apple, però, è allo stesso modo reticente.) E non si ha mai impegnata di tutta l'organizzazione open source così esplicitamente.

Questo potrebbe essere solo l'inizio degli sforzi di Microsoft. Si sta già iniziando a open-source parti del proprio framework software NET ampiamente usato., Vedendo come notevolmente sistemi concorrenti come Java hanno beneficiato di lasciare estranei frugare nel loro codice.

La spinta open-source suggerisce che Microsoft sta cominciando a capire che ora è il perdente e non può fare tutto da sola. Ciò è tanto più vero oggi, in quanto la società sta tagliando 18.000 posti di lavoro.

Eppure, l'opacità è così radicata nella cultura Microsoft che qualsiasi spinta open-source ci vorrà del tempo. Si prenda .NET, per esempio. "La maggior parte del mondo della comunità di sviluppatori .NET è nervosa per l'open source a causa di anni di condizionamento da Microsoft, la quale affermava che l'open source è cattivo, pericoloso e anti-commerciale," disse Sam Ramji, ex capo della strategia open source di Microsoft, in un recente post sul blog.  "Si è iniziato a cercare di cambiare quel messaggio sette anni fa, e ha fatto un piccolo progresso, ma ancora oggi c'è una lunga, lunga strada da percorrere.". Microsoft ha infatti avuto un avvio lento su GitHub. Esso in realtà non aggiunge alcun codice per proprio conto fino al mese scorso, diversi mesi dopo l'account è stato creato. Finora solo un progetto Microsoft-il suo linguaggio-viene programmazione tipografico condivisa sulla piattaforma.

Di Sofien Vannutelli.





[ Torna alle Sezioni | Versione Stampabile ]
Accedi/Registrati
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!